skip to Main Content
Sistemi Operativi Desktop A Confronto: Windows, MacOS E Linux

Sistemi operativi desktop a confronto: Windows, MacOS e Linux

Qual’è il miglior sistema operativo desktop in circolazione

Chiedere ad un gruppo di informatici quale sia il miglior sistema operativo desktop non è semplice e se faceste un sondaggio avreste sicuramente risultati disomogenei. Un po’ come chiedere agli appassionati di calcio quale sia il calciatore più forte o ad un gruppo di persone quale sia il miglior piatto che abbiamo mai mangiato.
Di esempi ne avremo veramente tanti ma se invece di fare una domanda così generica in grado di suscitare risposte molto soggettive riuscissimo ad essere più specifici, forse le risposte sarebbero così ampie o no?

In questo articolo abbiamo preso i tre sistemi operativi desktop più conosciuti ed apprezzati dagli utenti cercando di analizzarne pregi e difetti.

Sistema operativo Windows

In Italia la maggior parte dei PC è equipaggiato da questo sistema operativo ed il motivo è molto semplice: ogni 100 computer venduti ben 95 sono già equipaggiati da Windows. L’utente quindi con l’acquisto del PC acquista anche la licenza ed i diritti per poterlo utilizzare. Va da sé quindi che questo meccanismo porta il consumatore medio a non farsi troppe domande in merito; se non ha particolari esigenze o se non è uno smanettone siamo sicuri che manterrà Windows per tutta la vita del proprio computer. Windows è sicuramente un ottimo sistema operativo e possedere una macchina con equipaggiato il prodotto del buon Bill Gates ha sicuramente molti lati positivi.

Vantaggi sistema operativo Windows

  • Essendo Windows il sistema operativo più diffuso al mondo questo ha fatto si che siano stati creati programmi per fare praticamente qualsiasi cosa; con Windows è facile trovare ad esempio software per funzioni molto specifiche che diversamente non sarebbero disponibili su altri SO. Il motivo è molto semplice: quando ad esempio un produttore di un macchinario deve fare sviluppare un programma di interfaccia come prima cosa lo farà creare per il sistema operativo più utilizzato dai propri utenti. A meno di casistiche molto ristrette la risposta sarà sempre Windows;
  • Windows è il leader indiscusso nel settore del gaming; ad oggi non esiste un sistema operativo in grado di supportare così tanti giochi come lo è quello di casa Microsoft;
  • Windows è equipaggiato su PC di fascia alta ma anche di fascia media e bassa. Già con 350 € ad esempio possiamo assicurarci un computer con già installato Microsoft Windows 10. Le prestazioni non saranno di certo il massimo, sta di fatto che il concorrente diretto (MacOS) non propone prodotti entry level;
  • Grazie all’accordo che Microsoft ha stilato direttamente con i maggiori produttori di hardware, gli utenti Windows hanno un canale preferenziale per ricevere sempre gli ultimi aggiornamenti disponibili per ciascun dispositivo. Questo è molto importante soprattutto nel caso in cui vi siano dei bug da correggere da una precedente versione del driver stesso.

Svantaggi sistema operativo Windows

  • Windows è un sistema operativo proprietario, viene fornito con una licenza e con relativi diritti d’uso. Non è gratuito e questo è sicuramente il primo fattore negativo. All’inizio dell’articolo abbiamo spiegato che la maggior parte dei PC acquistati ha già al suo interno Windows. Occorre tenere presente che circa 80 euro del costo finale che andremo a sostenere servirà proprio per l’acquisto della licenza del software di casa Microsoft;
  • Tra i tre sistemi operativi presi in esame, Windows è sicuramente quello più vulnerabile. Lo stesso discorso visto in precedenza con i creatori di programmi è applicato anche ai malintenzionati che creano virus e malware. Se devo concepire un software in grado di fare più danni possibili lo progetterò sicuramente per Windows dato che è il so più diffuso;
  • Essendo un sistema operativo proprietario Windows non permette personalizzazioni. Il codice sorgente non è aperto quindi anche l’utente più esperto non più modificare nulla.

Riassumendo Windows è il sistema operativo più diffuso, questo ne assicura stabilità e compatibilità con tutti i dispositivi. Per gli appassionati di gaming è una scelta quasi obbligata dato che i concorrenti non hanno configurazioni hardware e software adatte oltre ovviamente al fatto che la maggior parte delle console funziona solo con il so di casa Microsoft. Passiamo ora a MacOS; è il sistema operativo di casa Macintosh e funziona esclusivamente sui dispositivi Apple.

Vantaggi sistema operativo MacOS

  • MacOs è sicuramente il sistema più intuitivo dei tre, il più facile da imparare e da utilizzare. Essendo Apple la società che produce sia i PC che il relativo sistema operativo questo ne assicura un’elevata affidabilità;
  • MacOS è un sistema operativo specifico per alcuni settori come ad esempio la grafica, o l’editing audio-video. Esistono programmi specifici per MAC adatti a determinate funzionalità che non hanno eguali sugli altri SO;
  • Valore nel tempo: anche se questo è un discorso più in generale dell’intero MAC (quindi hardware e software), il prodotto tende a mantenere il proprio valore più a lungo rispetto a Windows. Questo discorso non lo si può fare con Linux in quanto è un software open source.

Svantaggi sistema operativo MacOS (e dei MAC in generale)

  • MacOs è compatibile con molti meno programmi rispetto a Windows o Linux, questo potrebbe essere sicuramente un grosso limite;
  • I computer MAC hanno soluzioni hardware meno aggiornate rispetto alla concorrenza: i prodotti come ben sappiamo escono con una frequenza minore di conseguenza montano l’hardware sviluppato in quel lasso temporale e sono meno soggetti ad aggiornamenti;
  • I computer MAC non hanno tipologie disponibili per fasce basse o medie; è risaputo che il prezzo di un MAC sia molto più alto della concorrenza: in alcuni casi sicuramente il valore è assolutamente giustificato, in altri si finisce per pagare il marchio. Se un utente necessita di un pc per navigare su internet e leggere la posta conviene spendere 1000 euro per un MAC? La risposta definitiva è: probabilmente no anche se ognuno è libero di spendere il proprio denaro come meglio crede;
  • MacOS può essere installato solo su MAC. Lo consideriamo uno svantaggio perchè sicuramente questa è una limitazione;
  • MacOS non è un software open source, aspetto che condivide con Windows.

Riassumento MacOS è un sistema operativo estremamente affidabile perchè progettato dallo stesso costruttore dell’hardware; in alcuni settori è il leader indiscusso perchè dispone di soluzioni software non replicabili altrove. Il prezzo alto e l’impossibilità di essere installato al di fuori dell’ambiente MAC sono sicuramente il motivo per la diffusione minore rispetto a Windows anche se riteniamo che questo sia un aspetto voluto. Analizziamo infine Linux.

Vantaggi sistema operativo Linux

  • Linux, a differenza di Windows e MacOs è un sistema operativo open source; questo ha fatto si che attualmente vi siano moltissime varianti del sistema operativo che sfruttano il Kernel. Il fatto di essere un software libero e gratuito lo rende installabile su qualsiasi macchina senza nessun problema di licenza;
  • Un altro vantaggio di Linux è sicuramente il fatto di essere versatile; vi sono versioni appositamente progettate per funzionare egregiamente anche su PC datati. Questo è un plus fantastico perchè limita di fatto l’obsolescenza programmata dei software che molto spesso subiamo passivamente;
  • Un’altro valore aggiunto del software Linux è poco conosciuto ma non per questo meno importante; stiamo parlando della sicurezza informatica. Molti utenti pensano che un software open source sia meno sicuro di uno commerciale, nel caso di Linux è vero l’esatto contrario. Questo è possibile grazie all’immensa community che lo supporta e che è sempre pronta a fixare bug in caso di necessità.

Svantaggi sistema operativo Linux

  • Lo svantaggio principale di Linux è sicuramente il fatto di non supportare alcuni programmi di uso comune come ad esempio la suite Office (Word, Excel, Power Point, ecc ecc). Esistono delle alternative gratuite ma sono pur sempre copie degli originali;
  • Sempre parlando dei programmi può capitare che le alternative free dei software più conosciuti siano più macchinosi da utilizzare o più difficili da imparare. Seppur questi aspetti siano molto soggettivi sono comunque da tenere in considerazione;
  • I driver rispetto a Windows e MacOs a volte sono più difficili da reperire. La situazione è sicuramente migliorata rispetto a qualche anno fa grazie alla diffusione maggiore del software ma siamo ancora lontani dalla piena compatibilità con tutti i dispositivi esterni.

In questo articolo abbiamo preso in considerazione i tre sistemi operativi più conosciuti ed utilizzati, per curiosità riportiamo anche le ultime quote di mercato ufficiali di marzo 2019 in Italia:

  • Windows – 91,30 %
  • MacOS – 7,2 %
  • Linux – 1,50 %

Come possiamo constatare dagli ultimi dati, Windows resta saldamente in testa a questa classifica in ambito desktop. In ambito mobile le cose stanno in modo molto diverso ma questo aspetto andremo magari ad approfondirlo in un altro articolo. Definire quale possa essere il miglior sistema operativo in circolazione è impossibile però possiamo decretare dei vincitori per alcune categorie.

Gaming – Microsoft
Grafica – MacOS
Audio/Video – MacOS
Ufficio – Windows
Versatilità
– Linux
Prezzo – Linux
Facilità d’uso – MacOS
Diffusione – Windows

Nel medio/lungo termine riteniamo probabile che il software open source in generale acquisirà importanti fette di mercato anche in campo Desktop (magari con qualche distro apposita di Android più appetibile dell’attuale). Windows è già uscito con le ossa rotte dal settore mobile, per non parlare di quello dell’automotive. MacOS resta sempre invece un ecosistema a parte che non si è mai voluto “mischiare” con il mondo esterno. Staremo a vedere le prossime evoluzioni.

Back To Top